Dal punto di vista del metodo e dei rapporti con il processo, il decreto legislativo distingue due tipi di mediazione:

- Facoltativa, cioè scelta dalle due parti

- Obbligatoria (ex lege o per ordine del giudice), quando per poter procedere davanti al giudice, le parti debbono aver tentato senza successo la mediazione.

 

La mediazione torna quindi obbligatoria per 4 anni (cioè fino al 2017) in materia di:

• Condominio

• Diritti reali

• Divisione

• Successioni Ereditarie

• Patti di famiglia

• Locazione

• Comodato

• Affitto di aziende

• Risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria e da diffamazione a mezzo stampa o con altro mezzo pubblicitario.

• Contratti assicurativi, bancari e finanziari.