Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28 e del D.M. 18 ottobre 2010, n. 180, è stata completata l'introduzione anche nell'ordinamento giuridico italiano del nuovo Istituto della mediazione civile e commerciale quale metodo di risoluzione delle controversie, destinato a rivoluzionare l'approccio al contenzioso.

In particolare, il legislatore con il D.Lgs. n. 28/2010 ha voluto elencare alcune materie utili per l'istituto della mediazione, intendendo, dunque, la mediazione come un metodo non solo alternativo, ma complementare e integrativo rispetto alla giustizia ordinaria.

Obiettivo principale della riforma è stato quello di permettere a chiunque di rivolgersi a un mediatore professionista con requisiti di terzietà presso un Organismo riconosciuto dal Ministero della Giustizia al fine di giungere in tempi rapidi e in modo economicamente conveniente o ad un accordo di amichevole composizione ovvero alla formulazione di una proposta per la risoluzione di qualsivoglia controversia civile e commerciale.

Iter del procedimento di mediazione

Tabella delle indennità